EAVRG 2020

EAVRG 2020

L’Associazione Europea Via Romea Germanica lavora costantemente per offrire un percorso appetibile, ben strutturato, a favore di pellegrini e turisti che la percorrono a piedi o in bicicletta, da Stade (Mare del Nord) fino a Roma, per ben 2.200 km.

In Emilia-Romagna, per il Natale, abbiamo realizzato alcune opere, grazie a diversi finanziamenti:

  1. Una bacheca illustrativa a La Fratta
  2. Una bacheca illustrativa a Meldola
  3. Una bacheca illustrativa a Santa Sofia
  4. Completamento di due aree sosta a Santa Sofia lungo la Via Romea
  5. Attraversamento con guado e messa in sicurezza di un torrente a Santa Sofia

La tipologia delle bacheche è unitaria e simile a quelle già montate in Romagna. Sono all’inizio dei Centri abitati e sono indicati:

  1. Il percorso da quel punto in avanti, con il profilo altimetrico e planimetria
  2. Il Centro abitato con ntutti i Servizi per i Pellegrini
  3. Breve descrizione in due lingue della zona e del Paese da attraversare
  4. Breve descrizione in due lingue della Via Romea Germanica

BERTINORO. Sulla bacheca a Fratta Terme viene ripostato anche l’anello percorribile a piedi che raggiunge il centro di Bertinoro, con la sua piazza, il municipio e la veduta sulla costa romagnola. Bertinoro è uno dei borghi più belli e significativi , ricco di quelle tradizioni (cucina, ospitalità, storia) specifiche della Romagna. Le Terme di Fratta sono un esempio della imprenditorialità Romagnola.

MELDOLA. La bacheca è prima dell’abitato di San Colombano, laddove la Via Romea offre l’alternativa di un percorso particolarmente naturalistico, lungo il fiume Bidente-Ronco. A Meldola si incontrano i due percorsi che provengono da Forlì: dalle colline ad est (da Forlì Ronco a La Fratta al Ponte dei Veneziani) e quello che proviene dalle colline ad ovest (da Forlì San Martino a Scardavilla fino al centro di Meldola), creando di fatto un anello di 53 km che ha come punti notevoli i Centri Storici di Forlì e Meldola.

SANTA SOFIA. A Santa Sofia, oltre la bacheca è stato costruito un guado in sicurezza del Fosso degli Albini che in alcuni momenti dell’anno è in piena e ne rende difficoltoso l’attraversamento. Sono state sistemate anche due aree di sosta, una in paese (Via Minuccia) ed una nella frazione Raggio, a fianco di una vecchia pieve e accanto ad una antica “maestà” e alla Croce messa a ricordo del Giubileo del 2000. Vi sono già delle fontanelle e il panorama è eccezionale.

Grazie al GAL “Altra Romagna”, alla Regione Emilia-Romagna e ai Comuni di Forlì, Cervia, Forlimpopoli, Bertinoro, Meldola, Civitella, Galeata, Santa Sofia e Bagno di Romagna, tutti soci attivi dell’Associazione stessa.

Nelle foto il Presidente dell’EAVRG Flavio Foietta e il Sindaco Daniele Valbonesi nella verifica delle opere realizzate nel Comune di Santa Sofia.