71 – (ITA 23) – Casalborsetti – Ravenna

Italia

Meteo

Inizio Tappa

CASALBORSETTI

Arrivo Tappa

RAVENNA

Lunghezza Tappa KM

20,7

Nazione del percorso

Italia

Regione

Emilia Romagna

Dislivello Salita

0

Dislivello Discesa

0

CAI (Diff. Escurs.)

E

Percorribilità

PIEDI, BICICLETTA

Risorse
File (.KMZ)  per seguire il cammino

tracciato azzurro variante per bici

Outdooractive
La Tappa

Al tempo del Regno d’Italia c’erano poche tracce di urbanizzazione e nessuno stabilimento balneare. L’unico edificio di una certa importanza era la postazione doganale che serviva da ristoro alle pattuglie sul litorale, denominato “Casello speranza governativo”. Nella seconda metà del secolo XIX ottenne il posto di guardiano Giovanni Borsetti, originario di Goro, nato nel 1828. Sottobrigadiere doganale, Borsetti era impegnato come sentinella contro i contrabbandieri, ma non disdegnava di svolgere alcuni lavori manuali. Alla sua attività principale affiancò presto quella di ciabattino, giacché nella zona mancava una persona che riparasse calzature e stivali. Raggiunta l’età della pensione, Borsetti non ritornò al borgo natio, ma rimase nel posto, dov’era divenuto un personaggio molto noto e apprezzato dai pescatori e dagli abitanti della zona. Morì nel 1906.  Nel 1917 l’amministrazione comunale di Ravenna decise di intitolare l’aggregato di case che si stava formando attorno al suo luogo di lavoro CASAL BORSETTI.

Leggi di più

Nel primo dopoguerra il paese crebbe ulteriormente e cominciò ad ospitare reduci di guerra rimasti senza tetto, braccianti e persone in cerca di un lavoro da tutta la Bassa Romagna. Un piccolo porto, rifugio per le barche, era già stato costruito negli anni passati. Nel secondo dopoguerra anche Casal Borsetti venne raggiunto dalla prosperità. Da allora il turismo è la prima attività economica della località  situata al centro del Parco del Delta del Po e diviso in due parti dal pittoresco porto-canale, poco distante da Punte Alberete e Valle Mandriole; Casalborsetti oggi è uno dei nove lidi di Ravenna

La tappa ci porterà dal mare Adriatico alla capitale Bizantina; si distingue per l’attraversamento della pineta di San Vitale: per chilometri cammineremo su piste sterrate immersi in uno splendido e silenzioso bosco; poi il traffico della periferia di Ravenna sarà compensato dall’arrivo al Mausoleo di Teodorico. Nessun centro abitato sulla tappa: portarsi acqua e cibo. Coloro che hanno fatto tappa in località Mandriole possono evitare la costa e attraversare la bella Valle della Canna e la pineta successiva seguendo la variante (tracciato color arancio).

Lasciamo a destra la chiesa di San Lorenzo e prendiamo via  Nino Bonnett; 200m, attraversiamo via Stefano Ortolani ed entriamo in pineta: ora percorriamo circa 3km su una stradina interna con a destra via Spallazzi e a sinistra la spiaggia, passiamo dietro a diversi camping e arriviamo al fiume Lamone . Attraversiamo il ponte, giriamo a destra e prendiamo la pista ciclabile lungo  l’argine destro del fiume; 3,5km e giriamo a sinistra, attraversiamo la SP112, arriviamo su una sterrata, giriamo a destra, 200m e siamo al ponte passerella che ci introduce nella Pineta di San Vitale, così chiamata perché già proprietà dei Monaci Benedettini di San Vitale di Ravenna. Il paesaggio è affascinante nel suo essere selvaggio, curato dall’uomo quel tanto che serve per permetterne il godimento. 2km e siamo alla prima radura dove i monaci hanno costruito la prima casa “casa vecchia”, con tanto di fontanella, poi continuiamo: 200m e attraversiamo un canale, 2km e entriamo in una grande radura dove è facile incontrare cavalli liberi; attraversiamo in lungo tutta la radura, 400m e giriamo a destra, 200m e a sinistra attraversiamo un altro canale: sulla destra un grande impianto per regolare le acque .Avanziamo in linea retta per 600m e incontriamo l’”aia benedettina della Ca’ Nova”, una grande struttura visitabile, dove i monaci lavoravano le erbe officinali e in particolar modo i pinoli. Riprendiamo a camminare in questo che si può definire Paradiso Terrestre e dopo 1,8km giriamo a destra: 400m e aggiriamo un altro impianto di regolazione delle acque e siamo fuori dalla pineta.  300m e arriviamo al sottopasso di una bretella della via Romea, altri 600m e giriamo a sinistra in via Romea Nord: attraversiamo il canale e, per evitare il traffico, ci portiamo nella strada parcheggio che a sinistra costeggia gli  stabilimenti del Centro Commerciale Le Bassette; 600m e attraversiamo via Di Vittorio camminando sempre ai margini delle aree di parcheggio dei vari stabilimenti; altri 300m e attraversiamo a destra la via Romea Nord nei pressi di un area di servizio; seguiamo questa a sinistra per 500m, passando a destra di una rotonda e arriviamo in via Chiavica Romea. Giriamo a destra, 200m e giriamo a sinistra; 600m e arriviamo ad un’altra rotonda che passiamo e continuiamo su via Chiavica Romea per altri 500m, passando la ferrovia. Giriamo a destra, 150m e siamo nel Parco Teodorico con il suo originale e bel Mausoleo di Teodorico. Usciamo a destra del Mausoleo, superiamo la  ferrovia, 200m e siamo allo svincolo sopra la Rocca Brancaleone, alla nostra sinistra. Attraversiamo e prendiamo via Della Rocca Brancaleone: meno di 600m e siamo davanti alla Basilica di San Giovanni, con alla nostra sinistra la stazione e a destra, a 150m , l’inizio della zona pedonale del centro storico di Ravenna: via Diaz, P.za Del Popolo, via IV Novembre, via Cavour, San Vitale.

Allegati
vedi Guida di Simone Frignani
guida-italia-562x1024
Da aeroporto (BOLOGNA, VENEZIA, MILANO-ORIO, VERONA) a Stazione FS Ravenna BUS/TRENI LOCALI – Da Ravenna – stazione FS, linea bus START – 25 km (www.startromagna.it; Tel. 199199158)
Casa della Carità via Santa Teresa,8 – 48121 RAVENNA 339-5458726 (suor Virginia)
0544-38548
[email protected] www.operasantateresa.it Convenzione
Hotel Ravenna via P.Maroncelli,12 – 48121 RAVENNA 0544- 212204 [email protected] www.hotelravenna.ra.it
Hostel “DANTE”   (al momento chiuso) Via Nicolodi, 12 – 48100 RAVENNA 0544-421164 [email protected] www.hostelravenna.com
Fraternità S. Damiano (ex convento Frati Cappuccini) via Oberdan 6 -48100 RAVENNA 338 85 89 482 [email protected]
B&B Anastagi via Anastagi 34, 48100 RAVENNA 0544-215290 / 339-3000103 [email protected] www.anastagi.com
B&B Al Borgo via San Mama 53, 48100 RAVENNA 0544-405442 [email protected]
 Hotel Centrale Byron Via IV Novembre,14 – 48121 RAVENNA 0544-33479 [email protected] www.hotelbyron.com
Centobici Via Lanciani,24 – 48122 RAVENNA  329-4515636
Casa del Ciclo Via Santa Mama,152 – 48121 RAVENNA 0544-407495/272329
Raceware Via Santa Mama,10 – 48121 RAVENNA 0544-219097
Pezzi di Bici Via Maggiore,199 – 48121 RAVENNA 0544-462441
Salinbici Circonvallazione San Gaetanino,118 – 48123 RAVENNA 393-9790222 / 0544-458936
Cicli di Buono Via Serra,36 – 48121 RAVENNA  0544-67866
Bike Rental – Coop. S.Vitale (vicino stazione FS) Piazza Farini,1 – 48121 RAVENNA  0544-37031 / 345-7187028
 VISIT – EMILIA-ROMAGNA www.emiliaromagnaturismo.it/it/vie-di-pellegrinaggio/via-romea-germanica
CAI RAVENNA Via Castel San Pietro 26, 48100 RAVENNA 0544-472241 [email protected] www.cairavenna.it
IAT RAVENNA via Luca Longhi, 9 – 48100 RAVENNA 0544 35404 – 35755 [email protected];
[email protected]
www.turismo.ra.it/ita/
Tavalazzi Pamela – organizzatrice cammini via Gramsci, 8 – 44011 ARGENTA-FE 338-6071909 [email protected] www.studiotavalazzi.com

In grassetto le strutture da noi già utilizzate
In rosso le strutture convenzionate (con Credenziale*)
(*) i prezzi potrebbero cambiare per situazioni particolari: si prega di prenotare per tempo e chiedere conferma
In alcune località è difficile trovare alloggio per una sola notte: si suggerisce di prendere alloggio per più notti, utilizzando, per gli spostamenti, i comodi ed economici treni locali, linea Brennero-Trento-Bassano del Grappa.

Eventi
eventi-comefiniamolagiornata-300x141

Ravenna